Cerca
  • Salvo Puccio

Il matrimonio NON è una cosa seria.

E’ notizia di qualche giorno fa che, in America, una sposa abbia dato carta bianca per l’abito da indossare alla sua damigella, che tra l'altro era pure la sorella, e che contro ogni umana previsione, questa, si sia presentata con un costume da T-Rex.

Sì, avete capito bene: un T-Rex, quell'enorme cattivone che popolava la terra al suo inizio e che ha spopolato al cinema con la serie di film: “Jurassic Park”.

Beh, a Catania (ma pure in Sicilia, e anche in Italia) dubito che arriveremo mai a questi livelli, però – nel nostro piccolo – stiamo dimostrando, lentamente, che il matrimonio non è più una cosa solo “seria”.

Oddio, lungi da me dire che durante la giornata di un matrimonio medio si finisca col ridere continuamente a crepapelle o a farsi i gavettoni al ristorante, ma… qualcosa è cambiato, negli ultimi anni.

Stanno sparendo i matrimoni “seri” degli anni ’90 e inizi 2000, dove le foto erano tutte in posa, schiena dritta e sorriso sulle labbra, dalle 8.00 di mattina alle 19.00 (se andava bene) della sera.

Le emozioni ci sono ancora, e continuiamo a cercarle ovviamente, ma questo non basta più. Perché il matrimonio non è solo serietà e religiosità, non è rimanere "ingessati" per tutto il giorno, è anche tanto altro. Insomma: ci sono due persone che si stanno unendo in matrimonio, è anche una cosa bella, no? E allora cerchiamo di darci una "scossa" di allegria.


E' molto di impatto la foto di una sposa che odora i fiori del suo bouquet, mentre li guarda con aria - quasi - sognante, ma vuoi mettere un'immagine mentre tenta di strozzare la sorella per... eccesso di “affetto”?


Bella la foto, durante la cerimonia, degli sposi davanti al celebrante, in attesa di mettersi l'anello al dito, ma... quanto vale di più, quella con un testimone che asciuga la fronte dello sposo, perché quel giorno ci sono stati 40 gradi e ci troviamo all’aperto, sotto un sole cocente?



E poi gli amici, spesso giovani (proprio come gli sposi) che si prestano per realizzare qualcosa di particolare, fuori dagli schemi, che in un album di dieci anni fa nemmeno potevi sognare minimamente di fotografare. L'animazione al ristorante, i balli, i giochi, le improvvisazioni, i video: oggi le occasioni per uscire fuori dalla "serietà" ci sono, eccome.

L’elenco potrebbe essere molto più lungo, ma preferisco che a parlare siano le foto.


Le nozze di Nicolas (di origini greche ma residente ad Acitrezza) e Rajnee (delle Isole Mauritius ma residente a Catania) sono stato proprio questo: tanto, ma tanto, sano divertimento.

Eh sì, perché il matrimonio (NON) è una cosa seria.


Estetista e parrucchiera si divertono a giocare col l'abito della sposa! Il papà assiste alla scena...

Il testimone dello sposo "coccola" il suo amico che, tra due ore, dirà il fatidico: "Sì!"

La sposa cerca un pò di considerazione dalla sorella che, invece, è intenta a pubblicare

una "storia" su Instagram...

La mamma, tornata dal parrucchiere, trova lo sposo già pronto e ne rimane estasiata...

Amici e parenti si divertono a giocare col velo dell'abito della sposa. Lei, sentendosi tre metri sopra il cielo, non può fare a meno di assistere divertitissima...

"Sei sicuro di volerlo fare?", dice il testimone allo sposo.

Lui: "Tu che dici?".

"Metti l'orologio indietro di alcune ore, magari riusciamo a dare la colpa a un guasto della batteria!!!"

Le foto ricordo, a casa, con amici e parenti, sono un classico a cui non si può rinunciare.

Ok, ma la facciamo una olaaaaaaa? (più o meno...)

Mercedes? Bmw? Jaguar? Maserati? Aston Martin?

No, no, niente di tutto ciò: gli sposi sono attaccatissimi alla loro Peugeot verde metallizzata, e andranno via dalla cerimonia con questa!

Matrimonio all'aperto, niente coperture, temperature alle stelle... che fare?

Ahhhhhh, meno male che ci sono i testimoni, ad alleviare le sofferenze altrui!

Siamo arrivati al momento dello scambio degli anelli, un momento solenne, quello

- probabilmente - più importante di tutto il matrimonio! Ma, a giudicare dalla risata della sposa, forse no! Non sono sicuro, ma credo che lo sposo le abbia raccontato una

barzelletta proprio in quell'istante..

Ok, finalmente sono diventati marito e moglie!!! Si sono baciati davanti a tutti, appassionatamente. Però, aspetta un secondo, che è questo rossetto che non si toglie?

Brrrrr, assistenza: levare via, immediatamente!!!

Tutti vogliono un selfie con gli sposi: questo è il vero "bottino" della giornata, ancora di più della bomboniera. "Cheeeeeeseeeeee!!!"

I pupazzetti sulla torta nuziale sono diventati un momento importante della giornata, dal punto di vista fotografico. C'è sempre una grande curiosità su dove andrà a cadere la scelta degli sposi. Più sono originali e divertenti e più verranno fotografati. In questo caso,

marito e moglie, se ne vanno a spasso "a cavallo" di una bella Vespa bianca!

Ehi, un momento, ma voi non avete una Vespa!!! Ehm...

E' il momento delle foto coi parenti, insieme alla torta nuziale. Qui ci sono i quattro genitori, insieme agli sposi. Ehm, ma che sta succedendo sulla destra? I genitori dello sposo "rubano" la scena a tutti, baciandosi appassionatamente! Applausi!

Quando lo sposo si ricorda che, da piccolo, voleva diventare un gelataio: per poter mangiare tutto il gelato del mondo!! Chi vuole un cono pistacchio e cioccolato?

Si è fatta sera, ormai. Gli invitati sono tutti a casa propria, ed è arrivato il momento di concludere il servizio fotografico.

"Andiamo a piazza Duomo?"

"Certo, ma lì troveremo decine di persone però, eh!"

"Ma non c'è problema, noi non ci "affruntiamo"!"

Nemmeno loro, che pur di non alzarsi hanno accettato di essere immortalati vicino a voi :D





Comunque un'ultima cosa la volevo dire.

Facciamo anche le foto "serie", eh!











P.S. No, non vado ai matrimoni vestito da Batman per far ridere gli sposi, ma un giorno lontano chissà, non si sa mai: se dovesse servire con certe coppie…

306 visualizzazioni